Home > Sessioni > Milano, 4 Febbraio, catacombe del Duomo.

Milano, 4 Febbraio, catacombe del Duomo.

James Smith, Golthar Mc Lane, Angelica de Paoli, Nathanìel Selune, Edoardo Romualdi, Clorinda Pitti Ambrosetti e Francesco Mavi si incontrano per l’entrata nella società vampirica del Principato di Milano, sotto la guida dell’Anziano Gian Galeazzo Sforza. Subito volano scintille tra Mc Lane, Selune e Mavi, ma dopo una serie di offese reciproche, la disputa sembra terminare. Risolta la presentazione al Principe e le raccomandazioni di rito, i sette vampiri scoprono di essere attesi a Venezia, insieme ai neonati di altri 5 Principati, per un meeting tra le nuove risorse. Prima di partire però, fanno la conoscenza di importanti membri dell’Elysium, quali il Siniscalco Arturo De Napoli, Tremere estremamente arrogante, il deforme Sceriffo di 7 anni e i gemelli De Gaspari.

Prima di partire c’è anche tempo per i festeggiamenti, ma da festeggiare c’è ben poco. Golthar, in estasi da Bacio, subisce le angherie di Mavi, il quale disegna con il sangue una enorme L sulla fronte del Gangrel. Al suo risveglio, Golthar nota l’Elysium in preda alle risa nei suoi confronti. Attraverso la superficie lucida di una coppa capisce lo scherzo di cattivo gusto del Brujah e parte all’attacco, ma grazie all’intervento provvidenziale di Romualdi, i due decidono di sfidarsi solo a braccio di ferro. Vince Mc Lane che obbliga il Brujah a dar da mangiare al suo lupo.

In carrozza? No. Golthar prima di salire in auto, decide di urinare su di un palo di fronte al Duomo. Viene avvistato dai Carabinieri di ronda che subito decidono di intervenire fermando il Vampiro. Nonostante svariati usi di discipline e l’intervento di Selune e Romualdi, i carabinieri stanno per avere la meglio, costringendo i Fratelli a seguirli in commissariato. Solo l’intervento di Mavi, abilmente camuffato da Capitano dell’Arma, riesce ad evitare il peggio. Nessuno lo riconosce, finchè, solo in auto, non si toglie il travestimento e rivela la sua identità.

Angelica e Clorinda provano a fare da paceri e cercano di riorganizzare un po’ i ranghi, sotto l’approvazione di Romualdi. Smith osserva il tutto e comincia a lasciarsi andare agli altri.
Il viaggio procede tranquillo fino a Grisignano, elaborando strategie di comportamento e approfondendo la reciproca conoscenza.

Nell’area di servizio, i nostri incontrano un gruppo di sabbatici, i quali stanno loro preparando un’imboscata. Abilmente riescono a raggirare i 4 avversari, spacciandosi per una squadra di sabbatici intervenuta a Brescia per sostituire i veri camarillici. Scoprono inoltre che è previsto un attentato ai danni del Reggente del Principato di Bologna, l’anziano alastor Eugenio Mascagni de Tolona del clan Malkavian, il quale si occupa dell’educazione dei nuovi cainiti.

Raggiungono in breve Piazza S. Marco, dove si incontrano con altri 5 Principati all’interno di Palazzo Ducale. Smith verifica più volte che la zona sia sicura e che i non-morti siano tranquilli. Vengono accolti dal Duca Goffredo di Pruno, anziano del clan Ventrue e portavoce del Principe, che subito li informa di un probabile attacco sabbatico durante il meeting. Romualdi interviene sostenendo di essere in possesso di importanti informazioni rigurado questo argomento e, pochi minuti dopo, insieme a Selune, li espone direttamente al Principe. Il Malkavian sembra compiaciuto ed espone subito il piano per una controffensiva.

Ma nell’arco di 5 secondi, in seguito ad un rapidissimo black-out, il Principe viene decapitato da una misteriosa ombra, che poi sfonda la finestra e sparisce per Venezia. Il Duca esplode in una frenesia incontrollabile e si getta subito all’inseguimento. Golthar cerca di mettere in sicurezza la zona, mentre Smith sonda gli animi dei presenti. Romualdi esce da Palazzo Ducale in cerca di indizi, de Paoli cerca prove in prossimità del trono mentre Clorinda nota qualcosa di sconvolgente: Mavi è sparito, o forse non è mai stato con loro all’interno della sala.

Annunci
Categorie:Sessioni
  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: